Your Fashion Inspiration


VIVIENNE WESTWOOD FALL WINTER 2019/20 RUNWAY

VIVIENNE WESTWOOD FALL WINTER 2019/20 RUNWAY

VIVIENNE WESTWOOD FALL WINTER 2019/20 RUNWAY

La presentazione della collezione di Vivienne Westwood Ready To Wear Autunno-Inverno 2019/20 si è svolta il 17 febbraio 2019 durante la London Fashion Week. Vivienne Westwood ha organizzato il suo spettacolo in una ex chiesa di Westminster che attualmente funge da sala per concerti di musica classica. Se per la scorsa collezione la celebre regina indiscussa della moda punk, si era battuta per una causa nobile, della quale ricordiamo lo slogan sulla T-shirt indossata da Vivienne Westwood in persona: “Fracking Climate Chaos”. Per questa collezione la stilista inglese, che nonostante l’età ha ancora grinta da invidiare, non poteva che riservare un messaggio altrettanto importante, creando un fondo adeguatamente drammatico. Se lo scenario della scorsa stagione aveva come cornice una forma di protesta messa in atto a fianco ad attivisti e modelle contro l’azienda britannica Ineos, la quale avrebbe cercato di attuare dei progetti di estrazione del gas in Gran Bretagna attraverso una tecnica nota come “fracking”, ovvero “fratturazione idraulica”. Durante lo show di quest’anno troviamo una serie di cupi tableaux che punteggiavano lo spettacolo, con un cast riunito di attivisti, tra cui Rose McGowan, Camilla Rutherford e Sara Stockbridge, i quali hanno parlato di una serie di questioni, tra cui l’iniqua tassazione, la democrazia, il consumo (che è “il nemico della cultura”), l’ignoranza e la verità, l’interessante figura di Pinocchio (personificato da un modello, completo di becco prominente) sostenuto come un ammonimento. In cima a tutti: il cambiamento climatico, con la missiva dominante di “Compra meno, scegli bene, fallo durare”. “Ho comprato questo cappotto l’anno scorso, si chiama Prince Coat; è un classico, “ha annunciato il modello e attivista Hugo Hamlet, gesticolando con orgoglio verso il suo cappello a quadretti oversize che, in realtà, apparteneva alla collezione dell’autunno 2018, uno degli stili preferiti di Westwood che lei ripete ogni stagione. 

VIVIENNE WESTWOOD FALL WINTER 2019/20 LIVE SHOW

Nel mondo della moda, la stilista londinese è conosciuta per essere emblematica nelle sua creazioni ma negli ultimi anni a completare il tutto, Vivienne Westwood ha trasformato le sua sfilate a in delle rappresentazione politica. Tutti i modelli, attori e attivisti in passerella sono diventati portavoce di messaggi importanti, sia a parole che unicamente attraverso gli abiti, o con entrambe le cose. I riferimenti ad argomenti quali il clima, le foreste pluviali, l’accordo di Parigi, e per salvare l’Artico da quegli stron**i di Shell e di Putin” sono tutti elementi presenti nelle creazioni della designer attraverso frasi e simboli.Quest’anno anche la tematica di Julian Assange e la Brexit era molto sentita durante lo show, ma sopratutto l’attenzione si è diretta sull’imminente apocalisse causata da governi che continuano a dimostrarsi ostinatamente incompetenti, e dall’avidità delle multinazionali. L’età delle macchine, il consumismo, l’estinzione delle specie. E il grido di battaglia particolarmente caro a Westwood: “Buy Less”, comprate meno!

VIVIENNE WESTWOOD FALL WINTER 2019/20 RUNWAY

No Comments
Leave a Comment:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.