Your Fashion Inspiration


Sfilata GIORGIO ARMANI Fall/Winter 2018/2019

Sfilata GIORGIO ARMANI Fall/Winter 2018/2019

Ispirazione da culture lontane per ridefinire i codici dell’eleganza femminile

“Senza confini, ricca, che attinge a molte culture, per creare una moda in cui l’inclusione si oppone all’esclusione”. Giorgio Armani descrive così la sua collezione per l’Autunno Inverno 2018, presentata la mattina del 24 Febbraio 2018 a Milano.

Una collezione senza barriere fatta di echi e ricordi di mondi lontani, ricca di contaminazioni etniche asiatiche, africane e di altri paesi lontani che vivacizzano e colorano lo stile classy e lineare che contraddistingue da sempre la maison.

Le silhouette fluide disegnano un’eleganza delicata e femminile anche sui tailleur più rigorosi. Del resto è proprio alle donne di oggi, forti e aggraziate al tempo stesso, a cui è dedicata la nuova collezione, fatta di giacche boxy che si abbinano a pantaloni dalla linea morbida, cappe da portare con disinvoltura sugli abiti da sera, colbacchi in pelliccia ecologica e cuissardes in pelle da indossare anche sui look da giorno con maxi cardigan e mantelle di lana.

Per la sera, sfilano capi in velluto nero illuminato da pennellate di rosa, blu, viola e verdi metallizzati, e sontuosi longdress ricoperti da paillettes luccicanti e applique preziose.

Giorgio Armani per l’Autunno/Inverno 2018/2019 immagina una moda femminile dalla chiave moderna, fatta di percorsi liberi dove i confini divengono sempre più labili. Ho sempre pensato al mio lavoro come a una risposta al tempo presente perché gli abiti influenzano comportamenti e modi di essere”, dice il designer. Abiti fluidi da annodare sul fondo, giacche allungate, pellicce multicolor, turbanti e alti stivali allacciati fondono stili e luoghi diversi che raccontano la contemporaneità con eleganza e poesia

Il make up, realizzato da Linda Cantello, International Make Up Artist per Giorgio Armani, racconta un’eleganza fatta di colori ambrati e sculpting del viso che regala definizione e ombreggiature naturali.

La creazione del beauty look nel backstage è anche il momento per sperimentare: protagonista la cipria compact NEO NUDE (disponibile da Maggio 2018 in 8 nuances).

I laboratori Giorgio Armani Beauty hanno messo a punto due brevetti ricalcando il processo di composizione della memoria dell’acqua. In una prima fase la parte acquosa della cipria evapora consentendo alla texture in polvere di aderire alla pelle. A contatto poi con l’umidità naturale della pelle, la polvere diventa liquida adattandosi e vestendo l’epidermide come un guanto senza enfatizzare linee o eventuali imperfezioni.

 

No Comments
Leave a Comment:

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.