Your Fashion Inspiration


PALM ANGELS FALL 2019 READY-TO-WEAR

PALM ANGELS FALL 2019 READY-TO-WEAR

PALM ANGELS FALL 2019 READY-TO-WEAR AT NEW YORK FASHION WEEK

Le sfilate e gli eventi durante la settimana della moda  sono sempre stati molto attesi dal pubblico, sarà per la loro esclusività oppure per la loro bellezza. Insomma chi non ama spettacoli di luci, ambientazioni da sogno e creazione sconvolgenti? Per questa edizione della New York Fashion Week i riflettori era puntati sull’arrivo nel territorio americano del brand milanese Palm Angels. Lo show si è svolto il 9 Febbraio 2019, presentando la collezione Autunno/Inverno 2019 Ready to wear creata da Francesco Ragazzi, nome che sicuramente avrete già sentito poiché oltre che essere il fondatore di questo brand streetwear è anche il direttore creativo del famoso marchio Moncler.

Se invece il suo nome per voi è una novità, ecco qualche cenno del suo percorso lavorativo: non solo dal 2015 è fondatore di un brand futurista che sta diventando virale, ma è un uomo molto determinato che sa esattamente quello che vuole. Il suo brand, Palm Angels, nel mondo dello streetstyle è uno dei più quotati del momento. Attualmente si contraddistingue dall’uso di Lettering e logomania su felpe, tute oversize, bomber e marsupi. Non mancano elementi bizzarri come passamontagna ricoperti di spuntoni e chiodi, stampe inusuali, sneakers alla moda e camicie tartan. La musica è parte fondamentale di questo marchio, declinata in tutte le sue forme. Ispira ed influenza il processo creativo, del resto si sa che la moda è notevolmente legata a tutte le arti poiché di fatto se ne nutre. Anche per questo Francesco Ragazzi definisce la moda sia arte che funzione. Il brand Palm Angels ha un nome molto particolare e sicuramente d’impatto, diciamo che il fondatore è una persona che ama lasciare il segno. Fa riferimento ad un libro fotografico realizzato da Francesco Ragazzi nel 2014, nel quale sono raccolti una serie di scatti che raffigurano lo stile e la cultura delle comunità skater di Los Angeles. La più grande ispirazione per Francesco Ragazzi è il modo di vivere di chi rappresenta l’immaginario Streetwear, ecco perché è importante il legame con la musica che da sempre viene considerata una forma di evasione dalla realtà opprimente della società moderna. Il fondatore racconta spesso come grazie alla musica riesca ad immergersi in “visioni” che in alcuni casi portano alla creazione di un’intera collezione o di una sfilata, ad esempio il gioco di luci di quest’ultima è stato a dir poco sensazionale.  Per Francesco Ragazzi creare deve essere anche divertimento, rappresentando l’essenza stessa del movimento streetwear che punta alla ribellione e alla libertà d’espressione. Esprimere se stessi sfidando le regole: ecco perché ritiene che Lettering e logomanie siano punti molto importanti che rappresentino il volto del proprio lifestyle.

 Grazie a questa scelta l’immaginario che viene a crearsi intorno a questo marchio è quello di una grande crew, come se scegliere di indossare Palm Angels rendesse i buyers parte di una precisa “famiglia”.  Un punto importante del suo percorso lavorativo è che nonostante l’Italia spesso non sia aperta alle innovazioni (rispetto al resto del mondo) Francesco Ragazzi ha comunque continuano a portare avanti idee e qualità, tenendo alta la bandiera italiana nel mondo! Dovremo ammirare tutti persone ambiziose e creative come questo eccentrico personaggio e da italiani essere orgogliosi delle nostre eccellenze nel mondo e dovremmo supportare sempre di più le menti brillanti che allargano i propri orizzonti, anche ispirandosi a realtà diverse. 

PALM ANGELS FALL 2019 READY-TO-WEAR LIVE SHOW

Dopo aver aperto una parentesi per parlare brevemente del percorso lavorativo che ha portato Francesco Ragazzi a creare questo brand streetwear rivoluzionario, concentriamoci ora sulla sfilata avvenuta per la prima volta a New York City (Palm Angels normalmente presentava le proprie collezioni a Milano). La location era situata al West Chelsea, nello spazio Cedar Lake, un complesso spettacolo di luci ha illuminato la stanza con un tempismo militante, ed ecco apparire nello scenario statue in stile greco inserite dietro cubi di vetro a specchio, in sottofondo “The Dope Show” di Marilyn Manson che ha trasmesso un mood grintoso e deciso durante tutto lo show. Il pubblico era impaziente, tanto che alcuni invitati sono stati addirittura a sorpresa, selezionati attraverso un omaggio che il fondatore aveva presentato su Instagram pochi giorni prima, quest’ultimi sono saliti a bordo di voli transatlantici dell’ultimo minuto solo per non perdere l’evento. Per la maggior parte delle persone, Palm Angels è un brand diventato famoso solo per le tute e le felpe con cappuccio non per la sua filosofia, per questo il fondatore ha dichiarato di aver voluto con questa collezione generare un allontanamento dal semplice concetto dello streetwear poiché per la sua visione Palm Angels necessitava di una crescita. Riguardo a questo concetto importante, Francesco Ragazzi ha dichiarato alla stampa: “Volevo portarlo a New York, ma non volevo dare a New York qualcosa che già aveva”. Questo sentimento da parte del fondatore ha portato a una formazione più elegante e completa, generando un forte aumento di sartoria e di un visual mix-and-matched, con linguaggio che va da riferimenti alieni a un logo con significato “Contenuto sensibile” per poi passare ad un motivo di sciarpa equestre per finire con vestiti di pelle bionicamente scolpiti. “È sportivo, sartoriale e streetwear”, così Ragazzi ha descritto la nuova visione del brand Palm Angels. Le giacche tecniche erano dotate di tasche ed abbinate ad originali marsupi, l’ispirazione per la creazione di quest’ultime è un chiaro riferimento agli indumenti da caccia e pesca, perfino le calzamaglia avevano schemi ed i pantaloni vantavano un motivo spaziale. Se vi è sembrato troppo, sappiate che i capi best-in-show sono stati blazer da equitazione rivisitati, spesso con medaglie tascabili e catene. Per Francesco Ragazzi non esistono regole o schemi da seguire, solo un’infinità d’ispirazioni e riferimenti da combinare insieme per creare capi mai visti prima, e se il suo scopo era portare a New York qualcosa che non aveva, è decisamente riuscito nel suo intento!

PALM ANGELS FALL 2019 RUNWAY

Photos Credits: Alessandro Lucioni / Gorunway.com

 

No Comments
Leave a Comment:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.